VETCARE Anafrodisiaco

 

Il ciclo estrale della cagna (cioè il ciclo riproduttivo) è suddiviso in 4 fasi. Quello che comunemente viene definito il calore rappresenta la fase fertile in cui la cagna cerca di accoppiarsi ed inizia, contrariamente a quanto si pensa normalmente, quando le perdite di sangue diminuiscono.
Di seguito riporto a grandi linee le 4 fasi con le rispettive durate:
PROESTRO in media 9 gg (variabilità di durata: 2-27 giorni)
È la fase di preparazione al calore, la vulva inizia a ingrossarsi e iniziano le perdite di che possono essere più o meno evidenti (le perdite non arrivano dall’utero come nella donna, ma sono in realtà dovute al fatto che la vulva si gonfia per l’aumentato apporto ematico e il sangue “filtra” attraverso la mucosa della vulva). In questa fase la cagna attira i maschi, ma non accetta di accoppiarsi.
ESTRO in media 9 gg (3-21 gg)
É la fase fertile in cui le cagne accettano i maschi, in questa fase le secrezioni vaginali dovrebbero essere sierose e trasparenti, il periodo ideale per l’accoppiamento è di solito dopo il secondo giorno dall’inizio dell’estro. La vulva è ancora molto grossa, ma meno edematosa.
La variabilità estrema di questo periodo fa si che si debba porre particolare attenzione prima di liberare la cagna tra i maschi se non si desiderano gravidanze.
DIESTRO (o Metaestro) mediamente 90 gg
Nelle cagne che si sono accoppiate il metaestro è la fase in cui portano avanti la gravidanza (circa 60 gg), in quelle che non si sono accoppiate la fase è molto simile (in natura capiterebbe molto di rado che le cagne non si accoppino durante un calore) soprattutto dal punto di vista ormonale, per questa ragione capita molto frequentemente che cagne che non si sono accoppiate vadano incontro alla cosiddetta falsa gravidanza che si presenta intorno ai 90 gg dalla fine dell’estro.
ANESTRO variabile, 75 gg in media
È la fase quiescente, in cui la vulva è di dimensioni ridotti e senza scolo, e in cui la femmina non dovrebbe attrarre i maschi sessualmente.

 

INDICAZIONI : Il prodotto attenua il disagio provocato dai sintomi del calore riducendo l’attività di richiamo dei feromoni femminili sui maschi. Grazie alle particolari sostanze contenute vengono abbattuti gli odori particolari dei feromoni eliminati in questo particolare stato fisiologico.

 

Modo d'uso:

spruzzare una quantità adeguata di prodotto sulla regione paranale 2 volte al giorno avendo cura prima di detergere la parte dagli eventuali scoli vulvari tipici del calore.



Ingredienti:



 

 

Confezioni:

Erogatore da 80 ml