VETCARE Coprofagia
polvere

Il termine coprofagia viene utilizzato quando un animale ingerisce con frequenza delle feci.
La coprofagia riconosce numerose cause di natura diversa (cliniche e comportamentali).
L’ingestione di feci espone l’animale ad un elevato rischio di contrarre infestazioni o reinfestazioni da parassiti e infezioni batteriche o virali.

È un mangime complementare che grazie alla sua particolare composizione rende le feci di sapore e odore molto sgraditi. In tal modo agisce solo dopo il transito intestinale e risulta un valido ausilio per la correzione di quegli animali che ingeriscono le proprie feci o quelle di animali conviventi.


Suggerimenti per l'utilizzo.
Aggiungere la dose indicata di prodotto in tutti i pasti, compresi quelli di eventuali altri soggetti conviventi per 10 giorni. Mantenere pulito l’ambiente procedendo comunque alla raccolta sistematica delle feci da effettuarsi in assenza dell’animale.

Il prodotto non è efficace in presenza di patologie del tratto gastroenterico che devono essere escluse da un’attenta visita medico veterinaria.

Nel caso di coprofagia in soggetti con problemi comportamentali, la somministrazione deve essere inserita all’interno di un programma rieducativo o di terapia comportamentale.

POLVERE
Composizione Lievito di birra, Glutammato monosodico, Estratto di proteine vegetali della soia.
Additivi per kg Ca-carbonato 500.000 mg, Vitamina E acetato 8.000 mg, acido L-glutammico 5.000 mg.
Tenori Analitici Ceneri 13%, umidità 2%, proteine 51%, grassi 5,5%, carboidrati 17%, fibre 12%, potere calorifico superiore 15300kJ/kg.

Modo d'uso: Aggiungere a ogni pasto. Cani di piccola taglia: 1 misurino raso. Cani di taglia media: 2 misurini rasi. Cani di taglia grande: 3 misurini rasi.
Ripetere nuovamente dopo una settimana o secondo le indicazioni del veterinario.

Confezioni:

Barattolo da 80 gr.